Laura Pauzini: Ha parlato della dieta che lei stessa ha scritto


Scopri come Laura è riuscita a cambiare la sua figura in meglio.

Dieta Laura Pausini 20 kg

Laura Pausini grazie alla dieta SDM dopo la gravidanza. Seguendola con attenzione è arrivata a perdere circa in totale, ecco in cosa consiste

Da sempre Laura Pausini è un modello per le donne normali, curvy, che non inseguono le mode o una fantomatica forma perfetta. Donne che lavorano sul proprio fisico, ma non tentano di deformarlo fino ad arrivare a mostrare le ossa. L’aumento di peso dovuto alla sua gravidanza però l’ha condotta a seguire una dieta specifica, affiancata da un nutrizionista, al fine di ritrovare la propria forma nella maniera più sana possibile.

Un tipo di alimentazione che ha di certo funzionato, dal momento che la cantante è riuscita a perdere ben, ed è tornata a sfoggiare outfit che le permettono di sentirsi ovunque a suo agio. È proprio lei a parlare del metodo seguito, confessandosi in un’intervista recente. Lei è un’amante del cibo, il che vuol dire aver faticato non poco per rinunciare a certe pietanze. L’effetto desiderato però è stato infine ottenuto, considerando ben persi nell’arco di un intero anno

Laura Pausini e la dieta S.D.M.

La dieta seguita da Laura Pausini è la S.D.M., ideata dal professor Blackburndell’Università di Harvard. Il regime alimentare che prevede è alquanto rigido. Si tratta di un’alimentazione parziale di carboidrati, con un maggior inserimento di cibi ricchi di proteine. Proviamo a scoprirla nel dettaglio.

È ormai divenuta così importante da essere approvata anche dalla Società Dietetica Medica. La dieta prevede un’alimentazione ipocalorica, con specifiche verdure e alimenti proteici. La dieta va adattata alla persona interessata, in base al peso e alle esigenze, con quantità stabilita di pasti giornalieri e un certo quantitativo di proteine da assumere.

L’azienda distribuisce degli integratori, che vanno a sostituire alcuni pasti. La dieta viene divisa in tre fasce, quella di dimagrimento, di transizione e di mantenimento. Ovviamente occorre essere seguiti da uno specialista per ottenere risultati e non mettere a repentaglio la propria salute.

Laura Pausini infuriata, rubato e pubblicato il duetto inedito

Laura Pausini è infuriata. Pare che una sua canzone ancora inedita sia già disponibile sui telefonini dei suoi fan. Il duetto con Biagio Antonacci si intitola “In questa nostra casa nuova” e la sua uscita è annunciata per venerdì 22, ma qualcuno l’avrebbe sottratta all’entourage della cantante e l’avrebbe condivisa con i suoi amici.

Tecnicamente il furto con anticipazione si chiama leak, la Pausini lo apprende parlando con un fan su Twitter: “Pau ma come è possibile che la canzone sia già fuori?” chiede il fan. “Dove scusa?”, risponde lei. “La maggior parte ce l’hanno tutti su whatsapp”. Lei s’infuria: “Ecco come rovinare la storia delle canzoni pop … in classifica non andranno mai se continuano tutti a passarsele… a me sta storia succede sempre… sta per uscire un singolo e ce l’hanno già tutti prima che esca… ’Sta storia deve finire”.

Un altro fan tenta un’ipotesi: “Credo che la colpa sia della gente che lavora con te che l’ha condivisa… Comunque non l’ho ancora sentita e né vado a cercarla… a me piace l’attesa e non vedo l’ora che esca!” E lei sicura: “Mmmm la vedo dura… nessuno sapeva della canzone.. oggi l’abbiamo consegnata (come si deve fare in Italia) alle radio perché la trasmettano venerdì. Ma le radio hanno un’etica. Non credo sia uscita da lì… o avete il nome di chi sto cercando?”. Poi ecco l’idea: “Mandatemi nome e cognome e sarete in prima fila ad uno dei nostri concerti. Gratis. Vediamo chi parla”.

Abbiamo tentato di trovare su internet il duetto “In questa nostra casa nuova” ma non ce n’è traccia.

Laura Pausini ribatte a un hater, ma per molti utenti la sua risposta è arrogante

Parlando di bravi cantanti italiani che non riescono a sfondare all’estero, un hater se la prende con un’artista molto nota nel mondo, ma, a suo dire, senza motivo. La cantante gli ha risposto, ma per molti utenti l’ha fatto in modo saccente e arrogante

Citata in una discussione su Twitter tra utenti che si chiedevano perché cantanti italiani meritevoli di essere conosciuti anche all’estero non riuscano a imporsi oltreconfine, Laura Pausini è intervenuta in prima persona, rispondendo a un utente in particolare che la nominava come esempio di artista italiana notissima all’estero per immeritata fama.

“Ci sono cantanti italiani contemporanei che meriterebbero di essere conosciuti all’estero come Cesare Cremonini, Marco Mengoni, Giorgia, Annalisa. E poi ci sono altri cantanti italiani che non meriterebbero di essere conosciuti all’estero: Laura Pausini, Pausini Laura, LAURA PAUSINI”, ha scritto l’hater.
De Gustibus. Ma alla cantante romagnola l’attacco personale non è proprio andato giù, così, tirata in ballo come unico esempio di artista italiana che non ha meriti particolari per essere così nota nel mondo, ha risposto:“Eppure…non è così? Baci”.

Una risposta secca e perentoria a cui l’hater non ha ribattuto, ignorandola, ma questo non ha spinto altri utenti a fare lo stesso. Anzi. Perché la risposta della Pausini non è piaciuta affatto perchè “è di una arroganza incredibile. Ma chi si crede di essere? Lei e le sue canzonette”.

“Non sei mica Modugno! Svegliati! Non meriti di essere famosa nemmeno in Italia, se non altro per la tua finta modestia” le ha scritto un hater e, mentre le fan base di cantanti come Cremonini e Mengoni hanno deciso di ignorare la diatriba, lasciando la discussione, un ultimo hater ha voluto sottolineare che per lui “una che scrive canzoni con testi da prima elementare è il nulla supremo e mi dispiace che all’estero pensino che la musica italiana sia quella che fa lei. Noi abbiamo cantanti e cantautori straordinari”.

Laura Pausini, elegantemente, per ora non ha più risposto. L’ha già fatto una volta e può bastare, anche perché qualsiasi cosa uno risponda, notoriamente gli hater la interpretano come vogliono e trovano pretesti sempre nuovi per tornare all’attacco.

Laura Pausini, ballerina in tour con Antonacci: guarda la sua coreografia!

“Sapete bene che quando io decido di fare qualcosa mi ci butto al 100%!”

Nel concerto del tour 2019 con Biagio Antonacci, Laura Pausini sarà anche ballerina: ecco la sua coreografia, ideata da Luca Tommassini. A “spoilerare” la danza è stata proprio la cantante su Instagram: al centro del corpo di ballo è perfettamente a suo agio.

Vi ho promesso qualcosa di speciale oltre alle sorprese musicali in tour… Mi avreste mai immaginato ballare le coreografie di luca Tommassini?” dice Laura Pausini ai fan, “Beh, per #LB2019 mi vedrete anche in versione ballerina… o almeno ci sto provando! Ma sapete bene che quando io decido di fare qualcosa mi ci butto al 100%! Siete pronti a scatenarvi con me e Biagio Antonacci quest’estate?”.

Laura Pausini si prepara anche così al concerto del tour 2019 che questa estate la porterà a girare gli stadi italiani insieme all’amico Biagio Antonacci: la prima data è mercoledì 26 giugno al San Nicola di Bari. La scorsa settimana hanno cantato insieme ai Music Awards, di cui Radio Italia è Partner Ufficiale.

Luca Tommassini è un noto coreografo, direttore artistico e ballerino, famoso anche per il suo lavoro con i ragazzi dei talent show.

Laura Pausini compie 45 anni. E si regala un tour estivo con Biagio Antonacci, l’amico di sempre

Spegne 45 candeline la prima star femminile ad essersi esibita allo stadio di San Siro e al Circo Massimo di Roma. Ma la sua voglia di cantare non si placa: a giugno partirà con un tour negli stadi insieme al collega Biagio Antonacci

li auguri di compleanno più sentiti se li è fatti lei stessa su Instagram. “Buon Compleanno a me. Che corro senza fermarmi da quando sono piccola. Sono pigra su tante cose, ma mai nel cercare ciò che la vita può farmi conoscere. E mi auguro questo, di non stancarmi mai di essere curiosa e sorridente. E lo auguro anche a voi, perché i compleanni sono più belli se si festeggiano insieme”.

Laura Pausini, prima donna di San Siro e del Circo Massimo, compie oggi 45 anni. Ne ha fatta di strada la ragazzina che, sul palco del Festival di Sanremo del 1993, si è esibita, timida e con la voce un po’ tremante, con il brano La Solitudine – poi diventata una hit internazionale – portandosi a casa il primo posto nella sezione Novità e una fama allora inimmaginabile.
Sì, perché gli inizi di Laura non sono stati tra i più semplici: scuola al mattino, poi subito i compiti sul pulmino che la portava nei vari piano bar della sua zona, nel Ravennate, a seguito di Fabrizio, suo padre, che per primo aveva capito le potenzialità della figlia, vera bambina prodigio che ha cominciato a esibirsi a soli 8 anni.

Tempi non facili, racconta lei, perché cantava brani tradizionali «e i ragazzi della mia età mi sfottevano. Poi ero anche sfortunata perché venivano sempre a vedermi in situazioni improbabili. Ricordo un pomeriggio alle terme di Riolo, cantavo solo musica romagnola tradizionale. Non ti dico il giorno dopo».

Ma la tenacia nel suo percorso di vita non l’ha mai abbandonata e non l’ha fatta rassegnare all’altra sua passione, il classico “piano B”, ovvero una laurea in Architettura. E meno male: se avesse rinunciato, non avremmo oggi una delle star italiane più note e amate anche Oltreoceano, che ha venduto, in tutto il mondo, oltre 70 milioni di dischi.

Nella sua carriera, Laura ha vinto un Grammy Award e quattro Latin Grammy Awards

L’amore è arrivato con calma, dopo un paio di storie importanti andate male. Dal 2005 è legata a Paolo Carta, il suo chitarrista (di cui si dice «gelosissima»), che nel 2013 l’ha resa madre di una bambina, Paola, il cui nome è stato scelto unendo le iniziali dei loro nomi. Altro che hit e classifiche: la figlia è, per la Pausini, il successo più grande:«Ho capito di avercela fatta solo quando ho visto Paola», ha raccontato. Il matrimonio tra i due, però, può attendere, almeno finché «anche la mia migliore amica, che è lesbica, non potrà farlo».

Laura con il compagno Paolo e la figlia Paola (Instagram)

Quest’anno, per festeggiare i 45 anni, Laura ha deciso di farsi un regalo speciale insieme a Biagio Antonacci, al suo fianco come amico da ben 25 anni e con il quale è nata anche una collaborazione artistica nel 2000, per Tra te e il mare. Con lui la Pausini comincerà infatti il Tour Stadi 2019 («Sarà uno spettacolo di gioia e vita: vogliamo restituire quello che la gente ci ha dato in questi anni, sarà una festa», ha spiegato lei), che partirà il 26 giugno dal San Nicola di Bari.

Laura e Biagio Antonacci, amici da sempre (Instagram)

Per annunciarlo, il 14 maggio Laura e Biagio sono comparsi a braccetto in Piazza di Spagna e si sono esibiti sulle note del nuovo singolo In questa nostra casa nuova, «un assaggio del tour che vedrete questa estate”, con lui travestito da Vincent Van Gogh nel celebre autoritratto del 1889 e lei nei panni della Ragazza con l’Orecchino di Perla di Jan Vermeer.

L’esibizione “artistica” (in tutti i sensi) di Laura e Biagio a Roma (Instagram)

Dalla Puglia, il tour proseguirà con altre nove date live, nelle quali i due artisti intratterranno il pubblico con duetti inediticlassici più amati e le hit recenti, senza dimenticare il primo singolo insieme, Il coraggio di andare. «Pensavo di passare il 2019 in modo più regolare», ha ammesso la Pausini, «non avevo idea di fare un progetto così grande. Quando ho detto sì a Biagio […] mi sentivo fragile e debole: non è un caso che lui abbia scelto proprio Il coraggio di andare come primo brano da condividere, proprio per dire: andiamo solo a cantare insieme, senza tanti problemi».

La Pausini alla sua vittoria sanremese nel 1993 e, a destra, oggi

E pensare che è stato proprio Biagio a “predirle” la vittoria sanremese del 1993: terminata sua esibizione, Antonacci – alla sua prima esperienza invece tra i big dell’Ariston – le scrisse un telegramma dicendo “Cara Laura, sei la migliore, vincerai”. Così è stato. E si sa: squadra vincente non si cambia.

Laura Pausini e Biagio Antonacci. Video, la coppia resisterà?

Laura Pausini e Biagio Antonacci, Sound Music Awards: le due leggende della musica leggera italiana uniti. Che successo il singolo In questa nostra casa nuova

Ci sarà anche la super coppia composta da Laura Pausini e Biagio Antonacci sul palco dei Seat Music Awards, mercoledì 5 giugno 2019 su Rai 1. Due nomi che non hanno bisogno di presentazioni, che rappresentano l’eccellenza della musica leggera in Italia e che soprattutto hanno riscosso, nel corso della loro carriera, successi importantissimi anche al di fuori dei confini nazionali. Tanto che il loro sodalizio promette scintille, visto che Laura e Biagio hanno deciso di affrontare insieme un tour negli stadi che toccherà tutte le maggiori città italiane. Si comincerà il prossimo 26 giugno a Bari presso lo stadio San Nicola, quindi il 29 giugno i due sbarcheranno nella Capitale allo Stadio Olimpico. Poi a seguire doppia data 4 e il 5 luglio a San Siro a Milano, quindi il ‘Franchi’ di Firenze l’8 luglio e ancora quattro giorni dopo lo Stadio Dall’Ara di Bologna. Il 17 luglio toccherà allo Stadio Olimpico Grande Torino, poi fino alla fine del mese Padova, Pescara, Messina e la chiusura il prossimo agosto nell’unica data fuori da uno stadio, alla Fiera di Cagliari scelta vista la minore capienza della Sardegna Arena. Tra i grandi successi c’è sicuramente da nominare “In questa nostra casa nuova”.

Laura Pausini e Biagio Antonacci, Seat Music Awards: un tour attesissimo

Un tour attesissimo perché vedrà dunque affiancati due mostri sacri della musica italiana come Laura Pausini e Biagio Antonacci. Quello ai Seat Music Awards sarà solo un assaggio con Laura Pausini e Biagio Antonacci che duetteranno in un grande successo per parte, ‘Un’emergenza d’amore’ per quanto riguarda la cantante romagnola e ‘Liberatemi’ per quanto concerne il cantautore milanese. Ma la scaletta prevista per il tour Laura/Biagio farà leccare i baffi ai fans, che potranno ripercorrere una carriera per entrambi lunga e ricchissima di soddisfazioni, da quando Biagio Antonacci aveva iniziato come percussionista e batterista, mentre Laura Pausini si era fatta scoprire giovanissima con la vittoria a Sanremo con ‘La Solitudine’, brano divenuto in breve tempo uno dei più famosi della musica leggera italiana.

La carriera dei due artisti

La carriera di Laura Pausini e Biagio Antonacci dagli inizi nei primi anni Novanta ha preso il via in maniera inarrestabile, e i due hanno riscosso un successo mondiale, radicato soprattutto nei paesi dell’America Latina che hanno sempre tributato grandissimo affetto alle due star musicali italiane. Al di là di una stima reciproca, prima di questa estate non c’era però mai stata alcuna affinità diretta tra i due: ma in questi ultimi anni, a partire dall’esperimento condotto da Gianni Morandi e Claudio Baglioni con il tour ‘Capitani Coraggiori’, diverse star della musica italiana hanno compreso come una collaborazione sul palco possa far nascere spettacoli live indimenticabili. Dai tempi di ‘Banana Republic’, quando Francesco De Gregori si trovò a collaborare con Lucio Dalla, progetti di questo tipo vengono portati avanti con successo e il tour di Laura Pausini e Biagio Antonacci sembra potenzialmente in grado di poter far rivivere altri momenti memorabili. L’appuntamento dei Seat Music Awards può essere considerata una sorta di ‘data zero’ da non perdere.

Il video di “In questa nostra casa nuova” di Laura Pausini e Biagio Antonacci

Laura Pausini e Biagio Antonacci: il video esclusivo a un mese dal concerto a Bari

Manca poco più di un mese all’inizio del tour più atteso dell’estate “Laura e Biagio Stadi 2019”! La coppia del pop, formata da Laura Pausini e Biagio Antonacci, unita da anni di profonda amicizia e stima, è pronta a scendere in campo dal 26 giugno con uno show ricco di grandi soprese… Il flash mob a Roma, con gli abiti che riprendono quadri storici, è stato solo un assaggio delle scenografie e coreografie che renderanno questo tour unico.

Intanto in questo video esclusivo Laura Pausini e Biagio Antonacci stanno provando la scaletta del tour, le loro voci si fondono sulle nuove versioni dei brani “Resta in ascolto” di Laura e “Sognami” di Biagio

(Editing del video Sebastiano Bontempi, Operatore Jader Carta. Foto di copertina di Cosimo Buccolieri)

Laura Pausini e Biagio Antonacci in concerto, le prove del tour negli stadi

Laura Pausini e Biagio Antonacci in tour negli stadi: sono iniziate le prove dei concerti a due voci

“Resta in ascolto” e “Sognami”: sono questi i due brani che non mancheranno senz’altro nella scaletta del tour a due voci che vedrà Laura Pausini e Biagio Antonacci impegnati sui palchi dei principali stadi italiani nell’estate del 2019. Due tra le canzoni in assoluto più conosciute e apprezzate delle discografie dei due artisti. A diffondere l’indiscrezione sono stati i due cantanti stessi, che hanno pubblicato un video proveniente direttamente dalle prove del tour e nel quale i due duettano proprio sulle note di questi due brani.

Laura Pausini e Biagio Antonacci: le date del tour 2019 negli stadi italiani

Il tour dell’estate 2019 a due voci di Laura Pausini e Biagio Antonacci debutterà mercoledì 26 giugno dallo stadio San Nicola di Bari, per terminare il primo agosto alla Fiera di Cagliari. Nel mezzo sono da segnalare soprattutto i concerti del 29 giugno allo stadio Olimpico di Roma, la doppia data del 4 e del 5 luglio allo stadio San Siro di Milano e lo show del 12 luglio allo stadio Dall’Ara di Bologna: tappa “in casa” per Laura Pausini. I biglietti per tutti i concerti sono in vendita da mesi sia sul sito di TicketOne che presso tutti i punti vendita autorizzati a partire dal prezzo base di 29 euro. Oltre ai tagliandi singoli, sono disponibili anche i pacchetti, al costo di 250 euro l’uno.

Le date del Laura Biagio Tour 2019, la tournée di Antonacci e Pausini negli stadi delle principali città italiane nell’estate del 2019

  • Mercoledì 26 giugno 2019 Bari, stadio San Nicola
  • Sabato 29 giugno 2019 Roma, stadio Olimpico
  • Giovedì 4 luglio 2019 Milano, stadio San Siro
  • Venerdì 5 luglio 2019 Milano, stadio San Siro
  • Lunedì 8 luglio 2019 Firenze, stadio Artemio Franchi
  • Venerdì 12 luglio 2019 Bologna, stadio Dall’Ara
  • Mercoledì 17 luglio 2019 Torino, stadio Olimpico Grande Torino

I prossimi appuntamenti di Laura Pausini e Biagio Antonacci

Le prove sui palchi degli stadi, per Laura Pausini e Biagio Antonacci in vista del tour, inizieranno a breve. Ad annunciarlo è stata la stessa artista romagnola, con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook: «È lunedì! E questa sarà una settimana piena di impegni importanti. Mercoledì ci vediamo ai SEAT Music Awards in diretta dall’Arena di Verona e poi io e Biagio Antonacci iniziamo le prove sul palco del nostro tour negli stadi». Per il momento, le prove quindi si stanno svolgendo solo in sala, mentre prossimamente troveranno una nuova e definitiva collocazione sui palchi che faranno da cornice all’intera tournée negli stadi. Oltre ai due singoli fatti ascoltare nel video diffuso – “Resta in ascolto” e “Sognami” – faranno parte della scaletta con ogni probabilità anche i due brani “Il coraggio di andare” e “In questa nostra casa nuova”: pezzi usciti di recente che hanno visto i due artisti duettare anche in sala di registrazione. Ultimi capitoli di una collaborazione iniziata nel 2000 con “Tra te e il mare” e proseguita con i successi di “Vivimi”, “Lato destro del cuore”, “Tornerò (con calma si vedrà)” e “È a lei che devo l’amore”.

Ecco la versione acustica del brano di Laura Pausini e Biagio Antonacci

“A meno di un mese dal loro tour negli stadi, Laura Pausini e Biagio Antonacci hanno lanciato la versione acustica di “In Questa Nostra Casa Nuova”

Manca meno di un mese all’avventura live di Laura Pausini e Biagio Antonacci. Oggi, venerdì 31 maggio, i due artisti hanno voluto fare un regalo ai loro fan, lanciando la versione acustica del loro brano insieme, In Questa Nostra Casa Nuova.

Il 26 giugno prenderà il via dallo Stadio San Nicola di Bari la loro prima tournée negli stadi italiani. Il loro giro toccherà le città di Roma, Milano, Firenze, Bologna, Torino, Padova, Pescara, Messina e Cagliari. Qui tutti gli appuntamenti e le informazioni per l’acquisto dei biglietti.

In queste ultime settimane Laura Pausini e Biagio Antonacci hanno avuto modo di dare alcune anticipazioni del loro tour. Prima un flash mob a Roma, in occasione del quale si sono travestiti rispettivamente dalla Ragazza con l’Orecchino di Perla di Jan Vermeer e da Vincent Van Gogh. Poi, sui loro canali social, alcuni video delle prove del tour.

È di oggi la notizia che per la produzione dei vestiti di musicisti e ballerini è stato utilizzato materiale riciclato, grazie alla collaborazione tra la costumista Claudia Tortora, l’Accademia di Costume e Moda e l’azienda di recupero scarti industriali SCART del gruppo HERA. La direzione artistica del tour è di Luca Tommassini.

Le scarpe eleganti meno scontate della Primavera Estate 2019 sono i sandali con il tacco alto di Laura Pausini

Accessorio hot per eccellenza, questi sandali con il tacco alto e il cinturino alla caviglia sanno come elevare un look basico a sexy

A lezione di scarpe da Laura Pausini. Di sandali con il tacco alto ma portabili dal giorno (speciale) fino a sera. Una gonna a ruota con i colori della bandiera italiana, bianco, rosso, verde, capo che non passa certo inosservato ma non per questo poco portabile. Una camicia bianca e inamidata pezzo basico del guardaroba che non dovrebbe mancare mai perché versatile e capace di essere formale e sdrammatizzare il look al tempo stesso. E poi loro un paio di sandali con il tacco, scarpe moda tendenza Primavera Estate 2019 che sembrano essere fatte apposta per slanciare la figura, il laccio poco sopra alla caviglia, il piede nudo, la punta a punta. Un paio di sandali panna e oro, tutt’altro che da prima comunione con quelle borchie e fibbie dal mood super rock. Laura Pausini si prepara al suo tour negli stadi in compagnia con il collega e amico Biagio Antonacci e si dimostra, oltre che più in forma che mai, anche pronta a scaldare l’estate italiana, che se sei una star acclamata in tutto il mondo suonare tra la tua gente deve essere un’emozione incredibile e Laura Pausini non ha mai detto il contrario, anzi. Laura Pausini si sta preparando dunque, e lo sta facendo con il piede giusto, ops la scarpa giusta.

Come si portano i sandali con il tacco come quelli di Laura Pausini. Come fa lei abbinandoli a una gonna a A ma anche con una linguette sinuosa e un crop top se vuoi dare al look uno sprint sexy. I sandali con cinturino alla caviglia sanno essere di validi alleati per gli outfit formali perché eleganti, se poi dotati di dettagli non scontati come quelli del modello indossato da Laura Pausini, fibbie e anellini dorati, allora diventano una chicca da indossare quando tutto vuoi fare fuorché passare inosservata. I tacchi assottigliano i polpacci, e il colore nude si fa tutt’uno con l’incarnato slanciando la silhouette. Fate solo attenzione alla forma della vostra gamba, se la caviglia non è sottile forse non è la scarpa che più si adatta a te, ma per il resto osa e sii orgogliosa di te e dei tuoi sandali con il tacco da indossare questa Estate 2019, e oltre.